GOMME E CATENE INVERNALI 18-19

Condividi:

GOMME INVERNALI, CATENE DA NEVE E GOMME NON CATENABILI

Con l’arrivo dell’inverno arriva anche l’obbligo (articolo 122 comma 8 del CdS) di dotare il proprio veicolo di gomme invernali o di avere le catene da neve a bordo per evitare di subire sanzioni e per una questione di pura sicurezza.

L’obbligo delle gomme termiche o catene è attivo dal 15 Novembre al 15 Aprile. In base alle condizioni climatiche però il periodo può essere esteso su decisione della Regione o del Comune.

Le catene da neve devono essere omologate, Uni 11313 e ON V5117 sono considerate equivalenti, un’alternativa sono i “ragni” che vengono utilizzati per le gomme non catenabili.

E’ sempre consigliabile montare le gomme termiche che migliorano l’aderenza in strada, la frenata e la sicurezza, sia in caso di pioggia, neve e ghiaccio. Le catene invece sono utili in caso di grandi nevicate.

Le gomme invernali devono riportare la marcatura “M&S” (mud&snow) sul fianco, per verificare che il pneumatico sia uno dei migliori deve riportare un marchio a “montagna a tre punte con un fiocco di neve” che indica che ha superato il test su neve.

Il Codice della Strada non prevede esplicitamente che sia obbligatorio montare tutte e 4 le gomme da neve, però è ovviamente consigliabile farlo per avere una maggiore sicurezza, in questo modo tutte gli pneumatici lavoreranno nelle stesse condizioni di aderenza, evitando di perdere stabilità e direzionalità.

In caso di mancata dotazione la sanzione varia in base al tipo di strada su cui viene commessa l’infrazione, parte da un minimo di €41 nei centri abitati, arriva a €81 fuori dal centro fino a un massimo di €318 in autostrada, con perdita di 3 punti dalla patente.

Adesso approfondiamo il discorso delle gomme non catenabili.

Non sempre è possibile montare le catene da neve, con l’aumentare dei cerchioni di dimensioni ampie e assetti ribassati potrebbe non essere possibile montare le catene e dunque rendervi fuori legge.

Se le catene sono troppo spesse c’è il rischio di portare dei danni al veicolo perché entrerebbero in contatto con l’interno delle ruote e ammortizzatori, in questo caso si tratta di gomme non catenabili.

Per verificare se il veicolo rientra in questa categoria bisogna far riferimento al Libretto d’uso, nel quale vengono riportate le misure di cerchi e pneumatici su cui è possibile montare le catene, in genere si trova indicato anche lo spessore massimo di ingombro.

E’ possibile provare a montare delle catene molto sottili per evitare danni al veicolo oppure si possono montare le catene ad ancoraggio esterno dette “ragni”, come accennato sopra, a differenza delle catene normali sono più facili da montare.

Condividi:

Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *