LE STRADE? FACCIAMOLE IN PLASTICA RICICLATA

Condividi:

In Olanda stanno sperimentando un modo alternativo per realizzare le strade: utilizzare la plastica riciclata

Se avrete occasione di farvi una pedalata nella cittadina olandese di Zwolle, avrete l’onore di percorrere la prima strada al mondo realizzata con la plastica riciclata.

E’ la prima “PlasticRoad” realizzata nel mondo.

Sebbene sia lunga appena 30 metri, per realizzarla sono stati utilizzati rifiuti plastici che equivalgono a oltre 218.000 bicchieri o 500.000 tappi

Sono anche stati installati dei sensori per verificare la temperatura al suolo – trattandosi di plastica è un parametro piuttosto importante – e per monitorare il volume di traffico di biciclette che vi passa sopra.

SMALTIMENTO DELLA PLASTICA

 

Ogni anno vengono disperse in natura 100 milioni di tonnellate di plastica, circa un terzo dei rifiuti plastici prodotti nel mondo (310 milioni di tonnellate), sottolinea il WWF. Molte di queste finiscono nei nostri mari: stando a un rapporto dell’Unep (United Nations Environment Programme), ogni giorno solo nelle acque del Mediterraneo confluiscono 731 tonnellate di rifiuti plastici.

Ancora oggi il 40% della plastica raccolta in Europa non viene riciclata.

Eppure, i modi per evitare il disastro ambientale ci sarebbero: oggi infatti la plastica viene usata per ricavare energia e calore, creare nuovi prodotti, realizzare carburante e, ora, anche le strade.

BENEFICI DELLE STRADE IN PLASTICA

Ci sono ben 3 Società Olandesi impegnate nella realizzazione delle “PlasticRoad”.

L’idea che le accomuna è quella di rivoluzionare il mercato grazie a una serie di moduli prefabbricati a base di rifiuti plastici, vuoti all’interno.

I vantaggi che questo sistema porterebbe sono:

 

  • rapidità di costruzione, si risparmia circa il 70% del tempo

 

  • velocità di manutenzione

 

  • Leggerezza della strada, quattro volte meno

 

  • maggiore durata, tre volte di più

 

  • Il vuoto interno consente di far passare tubi e cavi, senza dover perforare il terreno

 

  • accumulare acqua quando piove, evitando allagamenti e inondazioni

 

«Tutto questo rende PlasticRoad una soluzione sostenibile ed efficiente: un prodotto dell’economia circolare» sostengono gli ideatori.

Condividi:

Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *